GRUPPO MINISTRANTI

Gruppo piccoli Ministranti, responsabile: Don Giovanni Ligas

20171112_104559 Rit

Ministranti

Chi sono i ministranti?
Il ministrante è quel ragazzo o ragazza che serve all’altare durante le celebrazioni liturgiche. Sino a prima del Concilio Vaticano II, chi donava questo servizio veniva definito “chierichetto”.
Il termine “chierichetto” è stato sostituito dal termine “ministrante” che riesce a far capire meglio il suo significato. Esso, infatti, deriva dal latino “ministrans”, cioè colui che serve, secondo l’esempio di Gesù che non ha esitato Egli stesso a servire per primo e che invita a fare anche noi la medesima cosa amando i nostri fratelli.
Non solo servizio all’altare. Ma essere ministrante non si riduce soltanto al servizio all’altare, perchè… il ministrante è un ragazzo/a che attraverso il Battesimo è diventato amico di Gesù che ci ha mostrato che Dio è Amore. Il ministrante è un ragazzo che nella vita di ogni e con tutti cerca di vivere quello stile di amore che Gesù ci ha insegnato.

Chi può essere ministrante?
Il ministrante svolge un vero e proprio ministero liturgico (=un servizio d’amore!) così come i lettori, gli accoliti, i cantori… ma è un compito tutto speciale e originale perchè ciascuno nella Chiesa e nella vita è chiamato a qualcosa di bello.
E’ ministrante, allora, ogni ragazzo o ragazza, adolescente o giovane che abbia compreso che la Chiesa è espressione di quella sinfonia d’amore che è Dio stesso. Un ragazzo o una ragazza che Gesù è quell’amico che sa dare un colore speciale alla vita di ogni giorno vissuta nell’amore.

Il Concilio Vaticano II e i ministranti
“… Anche i ministranti svolgono un vero ministero liturgico. Essi perciò esercitino il proprio ufficio con quella sincera pietà e con quel buon ordine che conviene ad un così grande ministero e che ilpopolo di Dio esige giustamente da essi…” (Costituzione liturgica “Sacrosanctum Concilium”, n.29)
“… Nelle azioni liturgiche i ministranti occupano un posto particolare: (nelle azioni liturgiche) hanno un posto particolare… per l’ufficio che svolgono, i ministranti…” (Istr. “Musicam Sacram”)
“… I ministranti compiano bene la loro parte: …. i ministranti… preferiscano le parti loro assegnate in modo bene intellegibile, così da rendere più facile e quasi naturale la risposta dei fedeli, quando è richiesta dal rito…” (Ibid)


Alcuni manuali che si possono scaricare e stampare per prepararsi al servizio:

Guida Ministranti – Parrocchia Madonna di Loreto

Manuale per Chierichetti 2016

guida ministranti San Pio X Li punti


 

  • Processione solenne.

È la forma più espressiva.

L’ordine dei ministri nella forma completa è la seguente:

  • Turiferario con turibolo fumigante,

  • Crocifero con croce rivolta verso la parte anteriore

  • Ceroferari con ceri

  • Vari ministri, uno porta la navicella

  • Con celebranti (se vi sono),

  • Portatore del Vangelo (diacono o lettore),

  • Presidente della celebrazione,

  • I due diaconi accompagnatori

    Gruppo Ministranti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close